Collodi in vacanza a Livorno

Come ogni facoltoso fiorentino del tempo Collodi trascorreva l’estate a Livorno, dove “terribilmente si annoiava, e dove eravate sicuri di trovarlo ogni anno, nel luglio e nell’agosto, passeggiatore di via Grande e della via dei Cavalleggeri"[1]



[1] Eugenio Cecchini (giornalista insegnante, volontario con Garibaldi nel 1866), en Fanfulla Domingo 2 novembe 1890

Deja un comentario

Su dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

*