Eine neuartige Dampf. Von Florenz nach Livorno-Florenz die Geheimnisse der

Un romanzo in vapore si colloca all’avanguardia della nuova tradizione letteraria nata con la ferrovia e che non farà che arricchirsi man mano che la tecnologia della locomozione a vapore si affermerà e che il treno diventerà una realtà sempre più importante nella vita quotidiana…”. “Quello che colpisce nel trentunenne Lorenzini dei Misteri di Firenze, edito a Firenze nel 1857, è l’abilità, la scioltezza, il brio, e soprattutto l’ironia, con i quali egli sa inanellare, o meglio incastrare l’un dentro l’altro, tutta una serie di variegati bozzetti che così finiscono per dispiegarsi come un vero e proprio tessuto romanzesco…”.

Nel capitolo XVII viene presentato un breve vademecum per il viaggiatore:
“3.Cercate di porre il vostro biglietto in una tasca sicura, per evitare il caso di smarrirlo, e trovarvi costretto a ripagare il prezzo di tutta la gita, con biglietto di prima classe (prepotenza che sa di Medioevo lontano un miglio).
4.Se non vi spinge necessità o veduta economica, preferite i treni ordinari ai così detti treni diretti: perché quantunque da Firenze a Livorno lo stradale non sia lunghissimo, nonostante la natura umana, è così caduca, così esigente e così avvezzata male, che difficilmente può stare due ore di seguito, senza domandarvi qualche servigio, o qualche piacere per forza.
Se dovete partire con un treno diretto, prima di salire in vagone fate il vostro esame di coscienza, per vedere se v’occorre nulla. Accade che, durante la gita, si fanno sentire alle volte dei bisogni più imperiosi dei bisogni sociali e allora, credetelo a me, la gita di piacere diventa un sanguinoso epigramma”.

Interessante è anche la descrizione della classe da scegliere quando si viaggia in treno, che offre uno spaccato della situazione ferroviaria dell’Ottocento.

Sulla scelta della Classe, in cui dovete entrare, consigliatevi col vostro porta-monete. Se amate stare in piedi, entrate in quarta classe, nuovo genere di supplizio inventato recentemente, zum Vorteil der sehr wohlhabenden Menschen, von den Aktionären der Eisenbahnen.
Es ist frisch Arie poi Amate, die Härte der Bänke und Rheuma Gehirn, in ein Dritte-Klasse-Wagen eingetragen und Sie hören sein. Wollen den Menschen Respekt zu sparen und durch die Überraschung plötzlich regen oder Sonnenstich bedeckt bekommen, Die zweite Klasse ist speziell gemacht.
Wenn Sie genießen Sie die Annehmlichkeiten des Lebens, wenn Sie unterwegs sind oder im Namen einer Client-, Nicht c'è der esitare: Die eine, die am bequemsten ist die erste Klasse ist”.

Lassen Sie eine Antwort

Ihre E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind markiert *

*