Hai una bisnonna illecita? Potresti discendere da Collodi!

imagesPaolo Lorenzini, meglio conosciuto come Collodi Nipote è oggi fra le fonti più affidabili sulla vita personale di Carlo Collodi. Suo nipote nella biografia su Collodi, afferma che suo Zio aveva avuto una figlia nata illecitamente presso una famiglia nobiliare che viveva a Firenze, infatti lui da piccolo ricorda bene che andava a scuola assieme al fratellino della figlia illegittima. La donna seppur innamorata di Collodi decise comunque di rimanere sposata a suo già presente marito, dal quale ha avuto almeno 2 figli maschi, di cui uno morto in tenera età e il secondo andav a scuola col nipote di Collodi. Della figlia illegittima si sa solo che venne portata a vivere presso lontani parenti.

I personaggi nobili id Firenze sono molti, ma comunque un numero limitato e probabilmente limitatissimo se bisogna contare solo quelli che hann oavuto almeno 2 figli maschi di cui uno morto in tenera età e il secondo coetaneo del nipote di Collodi e una terza figlia, ovviamente potrebbero aver avuto in seguito altri figli di cui il nipote poi non è potuto rimanere al corrente.

Pubblico qui le mie ricerche work in progress.

*ho controllato solo la lettera B:
http://it.wikipedia.org/wiki/Nobilt%C3%A0_fiorentina

Cavour
Camillo, Ainardo (nato nel 1833) arrivò ai ferri corti con il padre annunciando i segni di uno squilibrio mentale che lo condussero a scontri violenti con la sorella Giuseppina Alfieri, alla pazzia e alla morte prematura il 30 agosto 1875. Fu l’ultimo discendente maschio dei Cavour.

GIUSEPPINA M. BENSO di CAVOUR (1831-1888)
Rimase nel 1849 la sola donna di casa Cavour. Sposò il Marchese Carlo Alfieri di Sostegno (1827-1897) da cui non ebbe figli maschi. Cercò di raccogliere le memorie cavouriane e, quando entrò in possesso del Castello di Santena, fece opere di ristrutturazione sia interne (arredamenti) sia esterne (tetto, facciate).

CARLO CAMILLO VISCONTI VENOSTA (1879-1942)
Secondogenito di Emilio Visconti Venosta e Luisa Alfieri di Sostegno morì nel 1942.

NO Bonsi
La famiglia si estinse nel 1823, con Lelio di Ugolino Bonsi.

Bartolommei
Isabella Roncioni, promessa sposa al marchese Pietro Bartolommei, fu amata da Ugo Foscolo, che le indirizzò varie lettere e le dedicò dei versi (“Ma per te le mortali ire e il destino / spesso obliando, a te, Donna, io sospiro / luce degli occhi miei, chi mi t’asconde?”).

NO tutti figli maschi
Giorgina Craufurd Saffi
ebbe 4 figli maschi nata a firenze da genitori inglese , sposata con aurelio saffi e morta a san varano

? Barberini

NO Borghesi
il ramo fiorentino si è estinto nel XVII secolo

NO Rinuccini
Nell’Ottocento la famiglia si estinse nel ramo maschile con Pier Francesco, mentre in linea femminile con sua figlia Eleonora (18131886), che nel 1834 aveva sposato il marchese Neri dei principi Corsini.

? Bardi

? Bartolini Salimbeni

? Boni

NO Buondelmonti
a famiglia si estinse in linea maschile nel 1774 con Francesco Gioacchino, che perse due figli maschi e la cui figlia Luisa Giuseppa, morta nel 1845, andò in sposa al marchese Ubaldo Feroni. Eredi di Luisa Giuseppa furono le tre cugine Marianna, Emilia ed Eleonora Rinuccini.

NO, le figlie nacquero che Collodi aveva 15 anni Laura Beatrice Oliva* *in Mancini *nata il 17 gennaio 1821 morta il , si sposò con Pasquale Stanislao
Mancini, dalla loro unione nacquero undici figli

Asburgo-Lorena di Toscana* è il nome del ramo della dinastia asburgica che
resse il Granducato di Toscana<http://it.wikipedia.org/wiki/Granducato_di_Toscana>dal 1737 al 1801 e dal 1814 al 1860
http://it.wikipedia.org/wiki/Asburgo-Lorena_di_Toscana

Barone Ricasoli non trovo i figli

Torrini

Altoviti-Avila http://www.geneall.net/I/per_page.php?id=1519130

*Antinori* sono una antica famiglia patrizia di Firenze<http://it.wikipedia.org/wiki/Firenze>.
Col tempo ebbero anche il titolo di marchesi<http://it.wikipedia.org/wiki/Marchese>dai granduchi
lorenesi <http://it.wikipedia.org/wiki/Lorena_%28dinastia%29> nel
Settecento, ancora oggi posseggono molte tenute vitivinicole nella valle
del chianti
http://www.geneall.net/I/per_search.php?s=antinori&s_type=per_search.php

Alessandrini La casata è ancora vivente e possiede il titolo nobiliare di
conte.

Altoviti Sangalletti* Palazzo Altoviti Sangalletti* si trova in via de’
Tornabuoni <http://it.wikipedia.org/wiki/Via_de%27_Tornabuoni> 10-14 a
Firenze <http://it.wikipedia.org/wiki/Firenze>, separato da una stretta
intercapedine da palazzo Strozzi<http://it.wikipedia.org/wiki/Palazzo_Strozzi>.La
famiglia Altoviti Sangalletti aveva numerosi possedimenti nella zona, come
anche l’attiguo palazzo Medici Tornaquinci<http://it.wikipedia.org/wiki/Palazzo_Medici_Tornaquinci>,
che tennero dal 1610 <http://it.wikipedia.org/wiki/1610> al 1835<http://it.wikipedia.org/wiki/1835>
.

*Barbolani di Montauto *Nel 1784 <http://it.wikipedia.org/wiki/1784> Giulio
Filippo, VIII Marchese di Montevitozzo, che aveva sposato Vittoria Luisa
Malaspina <http://it.wikipedia.org/wiki/Malaspina> figlia unica ed erede di
Giovanni Manfredi Marchese di Filattiera, di Torrerossa e del Sacro Romano
Impero, cedette il feudo coi relativi diritti al Granduca Pietro Leopoldo,
ottenendone in cambio l’uso perpetuo del titolo Marchionale. Dal 1804<http://it.wikipedia.org/wiki/1804>Gentiluomo di Camera della Regina Maria Luisa d’Etruria e dal
1814 <http://it.wikipedia.org/wiki/1814> Ciambellano di Corte del Granduca
Ferdinando III, visse splendidamente nel suo grandioso palazzo di via
dell’Acqua a Firenze <http://it.wikipedia.org/wiki/Firenze>.

Con decreto del 27 agosto 1753 la famiglia Barbolani di Montauto fu
iscritta ai ruoli del patriziato fiorentino nelle persone dei marchesi
Torquato di Marzio e del marchese Ferdinando di Giulio.

Antinori
NO *Alidosi erano romagnoli*
NO *Aldobrandini era di firenze solo nel medioevo, poi si diramò e si
estinse nel 1861.*
NO Albizzi fu l’ultimo discendente della casata, dopo l’estinzione del ramo
*fiorentino*, nel 1842 <http://it.wikipedia.org/wiki/1842>, con il marchese
Amerigo di Filippo degli Albizi. Alla morte di Vittorio nel 1877<http://it.wikipedia.org/wiki/1877>tutti i suoi beni passarono alla famiglia della sorella Leonia, moglie di
Angelo Frescobaldi <http://it.wikipedia.org/wiki/Frescobaldi>, non
essendosi Vittorio mai sposato
*NO Adimari* La famiglia si estinse nel 1736<http://it.wikipedia.org/wiki/1736>
.
NO Alamanni tutti i beni vennero confiscati secoli prima di collodi
*NO Alberti* La famiglia diminuì la propria importanza politica dopo la
fondazione del Granducato di Toscana<http://it.wikipedia.org/wiki/Granducato_di_Toscana>
,
*NO Acciaiuoli *L’ultimo rappresentante della famiglia fu Nicola
Acciaiuoli, figlio di Giacinto Emmanuele e di Marianna di Antonfrancesco
Acciaiuoli, che morì a Venezia il 27 gennaio<http://it.wikipedia.org/wiki/27_gennaio>
1834 <http://it.wikipedia.org/wiki/1834>

NO famiglia Bardi
La famiglia principale si estinse nel 1810 con la morte del conte Pier Maria, e i beni familiari confluirono in quelli della famiglia Guicciardini.

Marianna Giarré Billi (Firenze, 10 luglio 1835Firenze, 7 marzo 1906) è stata una poetessa italiana. Poetessa, maestra e direttrice scolastica, moglie del medico chirurgo Luigi Billi, è autrice di più di cento composizioni.

qui ci vuole tempo: http://it.wikipedia.org/wiki/Guicciardini

Qui ancora altri nobili da controllare:

http://it.wikipedia.org/wiki/Categoria:Famiglie_di_Firenze

Marchese è un titolo nobiliare, inferiore al titolo di duca e superiore al titolo di conte in Italia e in Spagna.Essendo inferiore a al titolo di Duca lascia presupporre che nel XVI secolo ce ne siano stati veramente troppi eccone un’ accenno
Linea sovrana di Petrella
Ugolino 1450-58
Ranieri
Evangelista
Lancillotto -1597
Onorio -1631
Ranieri II -1691
Onorio II -1738
Ugolino II -1767
Ranieri III -1789
Camillo -1791
Ugolino III -1824

Linea sovrana di Sorbello
Giammatteo -1483
Tancredi -1501
Guido -1554
Ludovico I -1568
Tancredi II -1585
Ludovico II -1640
Tancredi III -1682
Uguccione -1660
Gian Francesco -1696
Uguccione II -1724
Giuseppe -1747
Ludovico -1748
Uguccione III -1805

Esponenti di rami diversi
Pietro del Monte, umanista e vescovo.
Pietro del Monte, condottiero.
Guidobaldo del Monte, scienziato.
Francesco Maria del Monte, cardinale.

Pubblicato in Biografia, Carlo Lorenzini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*